Ducati domina con Bautista in Superbike

Non poteva essere un inizio migliore per Álvaro Bautista nel Mondiale Superbike, il 34enne pilota spagnolo ha letteralmente dominato il primo appuntamento del campionato, che si è svolto sulla pista australiana di Phillip Island. Dopo il trionfo in gara 1, Bautista ha conquistato altre due vittorie, la prima nella Superpole Race di dieci giri, dove ha piegato la resistenza di Rea, e la seconda in gara 2, tagliando il traguardo con un vantaggio di dodici secondi rispetto a Rea. Con questi risultati, Bautista balza subito al comando della classifica con 62 punti, 13 di vantaggio sul rivale nordirlandese. Il compagno di squadra Chaz Davies ha mostrato qualche segno di miglioramento in gara 2. In mattinata i suoi tecnici hanno apportato delle modifiche importanti al set-up della sua Panigale V4 R nel tentativo di dare al pilota gallese una moto più agevole da guidare. Davies è riuscito a tagliare il traguardo in settima posizione.

Alvaro Bautista (Aruba.it Racing Ducati #19) – 1°
“È stato un week end perfetto e non poteva cominciare meglio il mio esordio in SBK! Abbiamo raccolto il massimo bottino vincendo gara 1, Superpole race e gara 2. Se mi avessero detto prima che avrei vinto tre gare non ci avrei creduto ma abbiamo lavorato molto bene durante i test per preparare una moto fantastica. Nella Superpole race di questa mattina mi sono divertito molto a lottare con Rea, sapevo che sarebbe stato molto competitivo e che avrebbe provato a mettermi sotto pressione. Il ritmo è stato incredibile, ho cercato di tenere alta la concentrazione e alla fine ho avuto la meglio. In gara 2 le condizioni erano molto difficili, era importante salvaguardare le gomme a causa dell’elevata temperatura dell’asfalto, quindi ho spinto nei primi giri per cercare di amministrare nel finale. Sono davvero molto contento dei risultati, oggi è un giorno che ricorderò per sempre! Ringrazio tantissimo il Team Aruba, Ducati e i ragazzi della mia squadra per avermi permesso questa impresa! Non dobbiamo abbassare la guardia continuando a lavorare sodo, siamo solo all’inizio e mi aspetto un campionato di altissimo livello.”

Stefano Cecconi, CEO Aruba e Team Principal
“È stato un weekend praticamente perfetto per Álvaro, ha dominato quasi tutte le sessioni dimostrando di avere margine e di gestire al meglio qualunque situazione. Siamo partiti con il piede giusto e questo ci dà grande soddisfazione. Sappiamo che Phillip Island è una pista particolare quindi, dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare per raggiungere il massimo livello anche sulle altre piste con entrambi i piloti.”

Autore dell'articolo: Marco Pietro Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *